Taggato: Borgia

BORGIA C. – Il contraddittorio preventivo nel caso Kamino: da principio generale atto a tutelare il diritto di difesa, a criterio subordinato alla dimostrazione che il risultato sarebbe stato diverso. Le ricadute nel diritto interno e le ragioni a favore di un generale riconoscimento del diritto al contraddittorio endoprocedimentale.

Abstract

1. I fatti principali.
La controversia sottoposta all’attenzione della Corte di giustizia dell’Unione Europea, che vede contrapposti due spedizionari doganali all’Amministrazione fiscale olandese, ha ad oggetto la portata del diritto al contraddittorio, così come previsto dal diritto comunitario nell’ambito dei procedimenti amministrativi, e le conseguenze della sua violazione.
In sintesi, dalla descrizione dei fatti di causa risulta che tutto ha origine da due intimazioni di pagamento emesse nell’aprile 2005 dall’Amministrazione finanziaria olandese nei confronti di due spedizionieri doganali, i quali avevano proceduto ad un’errata classificazione delle merci che gli stessi intendevano immettere in libera pratica.
Gli spedizionieri dichiaravano tali merci alla voce della nomenclatura combinata “ombrelloni da giardino e simili” e pagavano i dazi doganali previsti per siffatta voce nella misura del 4,7%.
A seguito di un controllo, le autorità doganali olandesi consideravano tale classificazione inesatta ritenendo che tali merci dovessero essere classificate alla voce “tende e oggetti per campeggio” assoggettata ad un’aliquota più elevata pari al 12,2%. In conseguenza della riclassificazione operata, l’autorità olandese procedeva a notificare direttamente, senza dar modo agli spedizionieri di esporre il loro punto di vista, intimazione di pagamento per il recupero dei maggiori dazi.[…]

The article analyzes the issue of the value of the adversarial procedural principle, understood as the general principle of the tax system. The author attempts to outline the content of the “test of resistance”, concerning a supposed utility of the aforementioned contradictory procedural principle, affirmed in the Kamino judgment, to then analyze the recent developments in terms of preventive contradictions in the Italian tax system.

 

BORGIA C. – Il principio del contraddittorio nella giurisprudenza tributaria della Corte di Giustizia. Il caso Sopropé.

Abstract

La sentenza è stata pronunciata nell’ambito di una controversia che vedeva contrapposta la società Sopropé – Organizações de Calçado Lda e l’Erario portoghese (Fazenda Pública), sorta a seguito di una richiesta di recupero a posteriori di un debito doganale in relazione a cinquantadue operazioni d’importazione di calzature dichiarate provenire dalla Cambogia, che avevano beneficiato, in virtù della loro presunta origine, di un trattamento doganale preferenziale, in forza del Sistema delle preferenze generalizzate, nell’arco di due anni e mezzo, dal 2000 alla metà del 2002.

Sommario: 1. I fatti principali. – 2. Il diritto di essere ascoltati. – 3. Le ricadute della sentenza Sopropé sull’ordinamento tributario italiano. – 4. Il principio del contraddittorio nella giurisprudenza tributaria interna: tra riconoscimento ed esitazioni. – 5. Conclusioni […]

In this important case the Court has declared that the taxpayer’s right to a proper hearing, as part of the rights of the defense, is a general principle of EC law which applies where the tax authorities are minded to adopt a measure which will adversely affect an individual. In our system, lacking a general written clause, its effective application raises important questions. It could be questioned whether the mentioned principle applies to all tax proceedings, regardless a regulatory and compulsory rule of law.

 

Accessibility